Percorsi Formativi

Per info e iscrizioni chiamare il 348 3547812

Alessandra Palma di Cesnola

¤Il Potere delle storie, seminari e spettacolo

Ron Bunzl

ottobre      2018 sabato 13  e domenica 14
ottobre      2018 sabato 27  e domenica 28
novembre 2018 sabato 10  e domenica 11
novembre 2018 sabato 24 e domenica 25
dicembre  2018 sabato 1    e domenica 2 repliche spettacoli

Orari : dalle 10.30 alle 19

Ron Bunzl ha piu di 30 anni di esperienza nel creare spettacoli poetici di teatro-danza interdisciplinari basati sulle storie e interessi personali dei performers che ne fanno parte. È un maestro nel creare un atmosfera di fiducia, apertura, coraggio e gioco che permette ai partecipanti di scoprire le proprie storie e nel proporre strutture che facilitano la liberazione della voce, il corpo e la presenza per raccontarle

Ora a Firenze propone un laboratorio di ricerca articolato in 10 incontri (5 week ends) per creare uno spettacolo. Il processo è un viaggio alla scoperta del proprio copione di vita. Le storie che hanno creato il modo in cui viviamo ora e le storie di ciò che vuole manifestarsi andando avanti. Le storie delle cose che ci muovono, storie delle cose che sono importanti per noi.Un ricerca che esplora il mito del Daimon – la presenza della nostra guida interiore che custodisce i nostri sogni – i disegni dell’anima – incaricato di salvaguardare e farci conoscere quei propositi, visioni ed intuizioni che vogliono manifestare e realizzarsi attraverso di noi. È una rara occasione che combina un lavoro di auto-scoperta, trasformazione e liberazione della creatività. È un processo che va da dentro a fuori, dalla auto-connessione all’azione e interazione con gli altri e il mondo. Bunzl basa il suo lavoro su una visione sciamaniche, vede l’atto performativo come un atto magico, un catalizzatore attraverso il quale i disegni dell’anima, le scintille dell’immaginazione, vengono invitate a incarnare, a manifestarsi, per ricomporre il DNA del nostro modo di essere. 

¤Laban e Bartenieff, seminari

Pierluigi Grison

novembre 2018 sabato17 e domenica 18 Bartenieff
dicembre  2018 sabato15 e domenica 16 Laban
febbraio    2019 sabato 2 e domenica 3 Bartenieff
marzo        2019 sabato 2 e domenica 3 Laban

Orari : dalle 10.00 alle 13.00 dalle 14.00 alle 18.00

Laban Analisi del Movimento 

Come le singole parti di una lingua parlata possono essere analizzate e descritte, altrettanto possiamo fare con gli elementi che compongono il  movimento. La Laban Analisi del Movimento permette di guardare agli aspetti del corpo, dello spazio, delle qualità dinamiche, della forma, descrivere, registrare e analizzare il movimento. Si possono osservare modelli ricorrenti, notare le preferenze, offrire nuove possibilità. Questo tipo di lavoro può essere applicato in una vasta gamma di professioni e situazioni.

Metodo Bartenieff

E’ un sistema di allenamento organizzato, che si focalizza sulla capacità di integrare corpo mente e movimento. E’ una forma di rieducazione del corpo, un sistema che include i principi base del movimento umano ed è costituito da esercizi specifici con lo scopo di permettere un’efficace organizzazione e funzionalità corporee per il movimento.

Curriculum Si diploma alla Desmond Jones School of Mime and Physical Theatre a Londra e studia danza contemporanea, classica, jazz e Pilates. Lavora per 20 anni come mimo-danzatore girando i teatri più importanti d’Europa e Sud America. Partecipa a vari happening di mimo-danza in Italia, Francia, Slovenia… come mimo, regista e coreografo. Ha collaborato con la RAI e TV Slovena come coreografo e aiuto- regia di alcune mondovisioni per giovani. Ha tenuto numerosissimi workshops con giovani di tutto il mondo. Ha fatto parte di compagnie di teatro e di danza. Ha lavorato in Opere al Teatro Comunale di Firenze. Si appassiona per il Teatro Danza studiando con alcuni danzatori della compagnia di Pina Bausch a Essen. Nel 1998 parte per New York, consegue il master al Laban/Bartenieff Institute of Movement Studies, e viene certificato come insegnante del Metodo a livello mondiale. Lavora alla Scuola d’Italia in Manhattan, al Metropolitan Opera House e con l’American Ballet Theatre come mimo-danzatore. Rientra in Italia e frequenta il V° Corso di Perfezionamento di Coreografia Modern e Contemporaneo – Il Teatro Danza da Vicino, patrocinato dal Comune di Roma Assessorato alle Politiche Culturali – In collaborazione con l’Università di Roma Tre il Dams. In seguito consegue il Diploma nel Metodo Pilates con il Pilates International Network.

¤ Qi Gong – Percorsi introduttivi e di approfondimento

 Alessandro Scorzoso

novembre 2018 sabato 17 Qi Gong Chan Si Gong (esercizi del bozzolo di seta)

sono gli esercizi conosciuti come del “bozzolo di seta” e permettono di acquisire il controllo di tutte le articolazioni e la capacità di eseguire i movimenti a spirale che sono alla base del Tai Ji Quan stile Chen e degli stili interni in generale. Lo studio si svolge attraverso il lavoro sui punti energetici (MTC) e attraverso esercizi in singolo e a coppia secondo vari livelli.

gennaio 2019 sabato 12 Yi Quan (Zhan Zhuang)

tradotto come boxe dell’intenzione, lo Yi Quan pone alla sua base lo studio dello zhan zhuang (postura dell’albero) che è uno degli esercizi più antichi di Qi Gong. Lo zhan zhuang può essere utile per migliorare e mantenere la buona salute e per la pratica delle arti marziali armonizzando e potenziando corpo e mente.

febbraio 2019 sabato 9 Qi Gong Stile Sun

Lo stile Sun è uno dei principali stili di Tai Ji Quan e si caratterizza nel contenere i principi dello Xing Yi Quan e del Ba Gua Quan (gli altri stili interni oltre al Tai Ji Quan). I suoi esercizi di Qi Gong focalizzano l’attenzione sui tre dantian (centri di Energia) e sono estremamante profondi nello studio e nell’attivazione dei punti in accordo con con i principi della MTC (medicina tradizionale cinese).

Curriculum Alessandro Scorzoso (Firenze 1967), diplomato ISEF e Dottore in Scienze Motorie, è Maestro V Duan FIWuK- C ONI di Wushu Kung Fu (arti marziali cinesi). Ha iniziato a studiare Wushu negli anni’80 e si occupa di stili interni dagli anni ’90 recandosi periodicamente in Cina per approfondire in particolare Tai Ji Quan (stile Yang, Chen, Sun), Yi Quan, Xing Yi Quan e Qi Gong sotto la guida di Maestri come il Dott. Yu Yong Nian ed il Prof. Wu Dong dell’Università di Pechino. Attualmente è direttore tecnico della A.S.D. Drago Rosso e A.S.D. Wushu Club Firenze.

Orari : dalle 10.00 alle 13.00

¤ A tutta voce

 Ornella Esposito

ottobre 2018 sabato 20 e domenica 21
gennaio 2019 sabato 26 e domenica 27

Orari : dalle 14.00 alle 19.00

Uno spazio e un tempo: da dedicare alla voce, alla ricerca della propria voce e delle sue sfumature, quelle perdute nel tempo, quelle ancora da conoscere. Talvolta è necessario fermarsi e ritornare ad ascoltarsi. Conoscersi attraverso la voce è uno dei tanti modi per amarsi, in un desiderio di ricerca e curiosità.
Molte sono le voci da ascoltare, quelle di molti, le molte voci di ognuno di noi.

- La respirazione. Dove nasce il respiro e dove incontra delle      resistenze a seconda delle situazioni, in che punti trova spazio. Come cambia il ritmo della respirazione.
- Come si muove un corpo nello spazio, quali emozioni lo muovono, come reagisce alle stesse (paura, soggezione, gioia, dolore, incredulità, smarrimento, determinazione…)
- La voce : le sorgenti emotive e fisiche della voce, le sue casse di risonanza, il legame inevitabile con la fisicità , la respirazione, il sentimento che la fa nascere.
- Improvvisazione vocale
Curriculum
Attrice, regista, autrice,  insegnante di Teatro, comincia la sua formazione nel 1992, incontrando e sperimentando varie discipline e specificità nell’ambito teatrale: mimo, teatro-danza, teatro di figura, doppiaggio, uso della maschera neutra, teatro sensoriale, biomeccanica teatrale, recitazione nel cinema ed altro. Nel ’93 incontra Kaya Anderson, co-fondatrice del Roy Hart Theatre , centro internazionale di Teatro con Sede in Francia e fondatore del metodo Voce-Corpo. Partecipa e organizza i seminari di Kaya Anderson a Firenze dal ’93 al ’05 e segue il corso triennale di apprendistato del metodo. Dal ’95 comincia a lavorare come attrice professionista per varie compagnie in Toscana. Dal ’97 comincia ad insegnare a vari livelli conducendo corsi annuali e seminari intensivi. Nel ’99 partecipa al corso di formazione e successivo tirocinio di Soccorso Clown e lavora come Clown dottore presso l’ospedale pediatrico Mayer a Firenze, e presso pediatria all’ospedale di Siena e Prato. Segue corsi con grandi maestri nazionali e internazionali: Cipriani, Del Bono, MIM, F.Gigliotti, E.Vargas, N.Karpov, J.C.Corazza, J.J.Lemetre, Blind Summit. Dal ’02 fino al 2014 è presidente dell’Ass. Toscana Media Arte. Dal ’04 è insegnante stabile presso la scuola di teatro Il Funaro di Pistoia che riceve il premio della critica e il premio UBU nel 2012. Dal 2007 è curatrice e promotrice della rassegna di teatro per ragazzi “Primeteatro” presente dal 2010 nella sezione Cartellone delle “Chiavi della città” del comune di Firenze. Dal 2011 tiene corsi di lettura espressiva per adolescenti e insegnanti, presso la Biblioteca delle Oblate e altre Bibllioteche del Comune di Firenze. Dal 2010 è direttrice Artistica con Alessandra Palma di Cesnola della scuola di Teatro Garage P Studio in Firenze.

¤ Contact improvisation

Alessandra Palma di Cesnola

gennaio 2019 sabato 19 e domenica 20

Orari : dalle 14.00 alle 18.00 sabato/dalle 11.00 alle 17.00 domenica

l contatto è la comunicazione più aperta
Tecniche di danza a contatto, contact improvisation

La Contact Improvisation (CI) è una pratica di danza nella quale i punti di contatto fisico, fra almeno due persone, diventano il punto di partenza di una esplorazione fatta di movimenti improvvisati. Al di la dei semplici punti di contatto fisico, entra in gioco il contatto globale (auditivo, cinetico, percettivo/energetico ed anche affettivo) del danzatore con i suoi partner e con ciò che c’è intorno (il terreno, lo spazio, la forza di gravità, etc.)
I corpi a contatto formano sorprendenti collegamenti come anelli di una catena in continuo cambiamento , tutte le parti del corpo cooperano insieme per potere realizzare una danza che esalta l’aspetto ludico e spontaneo .Questo dialogo valorizza le differenze e stimola la cooperazione . Attraverso giochi ed esercizi si acquisisce maggiore fiducia nei propri riflessi naturali e a rilassare il proprio corpo. Ne scaturisce una danza improvvisata che alterna dinamiche di calma e morbidezza con movimenti di velocità e leggerezza.
L’interazione di due partners richiede uno stato d’allerta fisico e sensoriale quando si sperimentano forze come massa, impulso, gravità, frizione, levità e flusso. L’opportunità di vivere ogni momento, ascoltando i messaggi del corpo, ci permette di scegliere una strada giocosa, responsabile, spontanea.

Curriculun
Alessandra Palma di Cesnola ; coreografa, insegnante di danza contemporanea e Feldenkrais da piu di trenta anni . Diplomata all’SNDO di Amsterdam studia danza contemporanea e Contact Improvisation con i maggiori esponenti della nuova danza americana a New York. Attiva nella CI da almeno 25 anni, in Italia e all’estero; riesce a mantenere vivo l’interesse applicando tale linguaggio alla coreografia e anche integrandolo con altre discipline quali Feldenkrais e Tai Chi . Si diploma a Firenze come insegnante del metodo Feldenkrais sotto la guida di Ruthy Alon. Coodirettrice dello studio di danza e teatro, danza aerea, a Firenze “Garage performance studio”.

 ¤ L’Atlante del corpo: viaggio nell’archeologia dell’essere

 Sabina Cesaroni

aprile   2019 sabato 13 e domenica 14

Orari : dalle 10.00 alle 13 .00 alle 14 alle 18.00

Un percorso che attraversa i miti e gli archetipi seguendo la straordinaria mappa del corpo fisico.
Il principio maschile e il principio femminile.
L’Alchimia profonda e il loro incontro ed equilibrio armonico lungo la colonna vertebrale.
I sentieri de i 5 Elementi e il loro sviluppo nel mandala infinito dei punti di luce nell’archeologia
del corpo: Nadi, Chakra, meridiani.
La forma e l’energia.
Il corpo fisico veicolo di percezione e intuizione, sensibilita’ ed ascolto.
Una pratica fisica dedicata al risveglio del corpo in un lavoro alternato di asana e sbarra a terra,
esercizi posturali e Makkaho (funzionale a i 5 Elementi).
Danza libera espressione del proprio essere.
La Danza di Shiva, Tandava, e il suo principio di ogni Creazione.

Il seminario e’ aperto a tutti.

Curriculum

Danzatrice, attrice, performer,
amante dell’Arte in sottrazione, del silenzio e del caos, dell’ordine e
il disordine. A cavallo tra Oriente e Occidente tessendo una tela
comune e poliedrica. Come danzatrice, coreografa, attrice ha avuto molte grandi occasioni che le hanno permesso di realizzare spettacoli e rassegne internazionali affiancandosi a grandi
colleghi, sia nella danza che nel teatro, grazie all’incontro con grandi Maestri.
M.Mattox (contemporary modern jazz), Pina Bausch(teatro danza), Kazuo Ohno(teatro No e danza Butoh), .Besobrasova(accademia di M.Carlo), Stefania Russoniello (ballet)
e molti altri, così come L.Ronconi, F.di F.Antonio, B.Wilson, E.Barba per il teatro.

¤ Danza a contatto

 Adalisa Menghini

marzo 2019 sabato 23 e domenica 24

Orari dalle 10 alle 13.00 dalle 14 alle 17.00

Seguendo un approccio somatico ispirato al metodo Feldenkrais, inizieremo le lezioni lavorando gentilmente su diversi aspetti del movimento con lo scopo di osservare, approfondire e migliorare il senso di come ci si muove , ridurre lo sforzo e migliorare la qualitá del nostro movimento.
Impareremo aspetti della Contact dance come: dare e ricevere peso, rotolare insieme, cadere morbidamente……attraverso lo sviluppo di un dialogo in movimento, tra attività e ricettività. Impareremo a comporre la nostra danza rimanendo in contatto.
Curriculum
Adalisa Menghini,(IT/DE)insegnante, coreografa, performer, ha studiato danza alla S.N.D.O di Amsterdam, ha conseguito il diploma di post-laurea in Neurofisiologia Psicologica, é insegnante del metodo Feldenkrais.
Danza e crea coreografie per danzatori professionisti e non, tra cui bambini e anziani.Per il suo lavoro coreografico in collaborazione con le scuole di Berlino, a ricevuto 2 volte il premio ” Kindern zum Olymp”.
Come danzatrice ha collaborato con: Kirstie Simson, Keith Hennessy, Nita Little, Sasha Walz, Tino Sehgal…
Adalisa insegna regolarmente Contact Improvvisazione presso il Tanzfabrik di Berlino ed é docente di Improvvisazione e Composizione presso l´Universitá d´arte di Berlino UdK

¤ Voce e canto popolare

Camilla da Vico

marzo 2019 sabato 9  - dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18

Amami me, che sono re
Donna Lombarda, che tenta di avvelenare il marito; la povera Cecilia, che si avvelena il cuore;
la Ninetta, il brigante, la principessa di Carini, l’uomo pesce, la pastora
e tanti altri personaggi, che popolano il patrimonio della musica popolare:
ballate, leggende, storie vere, storie  d’amore, storie di morte, storie da ridere…
Patrimonio di un tempo, in cui la vita, si narrava cantando.
Tutta la vita. Senza vergogna e senza paura.
Studio dei brani, esperienze vocali e corporee: una giornata per, insieme, cantar la vita.
Curriculum

Camilla da Vico” Nasce a Verona il 14 Dicembre 1973. Nel marzo 1999 consegue la laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Padova con il massimo dei voti e la lode. Come attrice si è formata attraversando gruppi ed esperienze artistiche con un orientamento privilegiato verso il teatro ragazzi e la vocalità. Dal 1999 fa parte dell’associazione Self Help Verona (dove si occupa di teatro e disagio psichico) e del gruppo finisterrae teatri di Trento con il quale partecipa ad un’intensa attività di formazione e produzione di spettacoli. Dal 2002 con il contributo di finisterrae nasce l’Associazione Compagnie Teatrali Unite che da otto anni gestisce il Centro Teatro del Comune di Trento. Sulla voce, dopo alcuni seminari e la formazione pedagogica del Roy Hart Center(Francia), conclude la formazione triennale in Funzionalità Vocale e frequenta la formazione pedagogica presso l’Associazione Voce Mea (Belluno). Dal 2010 nasce Pituit, insieme di idee, spazio dedicato alla voce e al suono.

¤ Dal canto al personaggio

Ornella Esposito

marzo 2019 domenica 10 - dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18

Dal lavoro cantato del gruppo con Camilla Da Vico, al lavoro recitato. Un approccio al personaggio e alla ricostruzione della sua storia, improvvisazione a gruppi e singole.